Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

domenica 18 giugno 2017

Aperitivi al Lago: ascolto degli uccelli e illustrazione delle attività di monitoraggio della biodiversità del Lago ex Snia

Venerdì 23 giugno 2017, a partire dalle 19, nuova iniziativa al Lago ex Snia, organizzata dal Forum Territoriale Permanente del Parco delle Energie e alla quale parteciperanno anche gli attivisti del WWF Pigneto Prenestino, per la parte relativa all'ascolto degli uccelli e dei rapaci notturni che frequentano l'area del lago, per la quale Forum e WWF chiedono da tempo alla Regione Lazio l'istituzione del vincolo di Monumento Naturale.
L'iniziativa si aprirà con la presentazione di un libro, La città orizzontale di Stefano Portelli, cui seguirà un dibattito che coinvolgerà l'autore e le persone presenti.
A seguire ascolto degli uccelli e illustrazione delle attività di monitoraggio naturalistico e della biodiversità del lago effettuati, ormai da circa 3 anni, dagli attivisti del WWF e del Forum. Sarà un occasione per sottolineare anche l'importanza della biodiversità in ambito urbano e del ruolo delle aree verdi per la mitigazione degli impatti dovuti a cambiamenti climatici, inquinamento urbano e isola di calore.
Nel corso della serata saranno raccolte anche le firme per la campagna salva il suolo, ricordiamo a tal proposito che per firmare occorre inserire gli estremi di un documento di identità. L'obiettivo della raccolta firme è volto ad ottenere il "riconoscimento del suolo come patrimonio comune che necessita di protezione a livello UE, poiché apporta benefici essenziali legati al benessere umano e alla resilienza ambientale; sviluppo di uno specifico quadro giuridicamente vincolante che copra le principali minacce ai suoli: erosione, impermeabilizzazione, perdita di materia organica, perdita di biodiversità e contaminazione; integrazione, nelle politiche UE, degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite relativi ai suoli; adeguata considerazione e riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra provenienti dal settore agricolo e forestale".
Ricordiamo che l'ingresso al lago è in via di Portonaccio, e invitiamo tutti a raggiungerlo a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici (tram o 409).

Nessun commento:

Posta un commento