Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

venerdì 28 aprile 2017

Averla capirossa al Parco Archeologico di Centocelle

Oggi pomeriggio monitoraggio avifauna migratoria al Parco Archeologico di Centocelle, durante la quale abbiamo documentato un'altra importante presenza, quella dell'Averla capirossa, immortalata da Stefano Cristofani. 
Il Parco di Centocele conferma ancora una volta la propria importanza per le specie di passo migratorio, che numerose sostano nell'area, durante il loro lungo viaggio dai luoghi di svernamento (nel caso dell'Averla capirossa, viene dall'Africa subsahariana) fino ai siti di nidificazione.
Durante il monitoraggio abbiamo anche osservato diversi stiaccini, udito il verso dei gruccioni di passaggio sopra l'area, osservato gheppi, strillozzi, cappellacce, rondini, rondoni e le altre specie più comuni che osserviamo in tutti i periodi dell'anno. 
Con l'osservazione odierna dell'Averla capirossa, salgono a 45 le specie censite al Parco Archeologico di Centocelle dal dicembre 2014 (data di avvio dei monitoraggi in questa area) ad oggi.


Averla capirossa maschio, che ha predato un Bombo - foto di Stefano Cristofani

Averla capirossa maschio - foto di Stefano Cristofani

Averla capirossa maschio - foto di Stefano Cristofani

Gheppio maschio - foto di Stefano Cristofani

Verzellino - foto di Stefano Cristofani

Strillozzo - foto di Stefano Cristofani
 

Nessun commento:

Posta un commento